Musica

Privazione del sonno e melodie sognanti con The Paper Kites su Twelvefour

Un esperimento sulla privazione del sonno e sulla creatività a tarda notte, Cinque pezzi folk-rock di Melbourne Gli aquiloni di carta' secondo album Dodiciquattro è stato realizzato dopo due mesi di scrittura di canzoni tra le empie ore di mezzanotte e le 4 del mattino. Con le sue melodie sognanti, voci ipnotiche e chitarre assonnate, questo album ti trasporta in una città illuminata dai neon per vagare per le strade alla ricerca di un significato.

Gli aquiloni di carta dodiciquattro

Nell'ora di mezzanotte, The Paper Kites ha trovato l'ispirazione perfetta per Twelvefour, e noi vogliamo di più. Malinconico e introspettivo, è uno stordimento.

Irrompendo sulla scena quattro anni fa, queste leggende locali sono andate sempre più rafforzandosi. In tournée in Nord America con City e Color dopo aver pubblicato il loro album di debutto killer stati, Sam Bentley, Christina Lacy, David Powys, Sam Rasmussen e Josh Bentley hanno fatto molta strada da quando hanno suonato nei pub. Volendo infondere un po' di grinta nel loro ultimo album, sono partiti per Seattle per lavorare con il produttore di prim'ordine Phil Ek (Father John Misty, Manchester Orchestra, Fleet Foxes, The Shins) ed esplorare nuovi terreni.

Spinto da un commento fatto da uno dei suoi amici, con sede a Bentley Dodiciquattro intorno alla teoria secondo cui le ore più creative di un artista sono comprese tra mezzanotte e le 4 del mattino. Decidendo di testare quella teoria, Sam si rinchiuse nel suo studio di casa ogni notte tra quelle ore per due mesi consecutivi e scrisse 30 canzoni. Parlando del processo di scrittura delle canzoni, ha detto che "È stato assurdo scrivere finché non sei così stanco che niente suonava troppo sovraccaricato – le canzoni non si sentivano limitate da un cervello comunemente analitico".

Nonostante sia arrivato alla fine dei due mesi e abbia deciso che non avrebbe mai più voluto affrontare quel processo di nuovo, Bentley si è reso conto che sei sempre più malinconico durante quelle ore di isolamento notturno, il che, fortunatamente per noi, rende un album brillante. Iniziando il lento gocciolare di melodie insonni, Indaco elettrico scivola nel terreno dagli occhi pesanti.

Ispirato da Nicolas Winding Refn (DRIVE, Solo Dio perdona) e quella romantica vita notturna al neon esplorata in tanti dei suoi film, questa apertura abbassa le luci e imposta l'atmosfera a tarda notte dell'album. RENEGATEle stordite chitarre elettriche degli anni '80 e i testi mascherati da ninna nanna poi ti trascinano più a fondo nell'introspezione prima Occhi rivelatori ti attira nello squallido club underground e ti regala un colpo di armonie intrise di sogni.

Cremisi al neon e Una causa silenziosa alza la posta in gioco della melodia con gli occhi annebbiati fino a ottenere una melodia dalle sfumature country Mi sono svegliato da un sogno ti sveglia momentaneamente dal tuo sonno. Cadendo in un coro che fa riflettere, pieno del canto contemplativo di Bentley, la malinconia si gonfia quando l'armonica e la chitarra si scontrano. Ma una volta anche le luci al neon della città la chiamano una traccia notturna e piena di sentimento Too Late finalmente vaga per le strade con te in cerca di sonno.

Dimostrando che da mezzanotte alle 4 del mattino può essere un momento infernale per essere svegli, il secondo album dei The Paper Kites è grondante di malinconia e introspezione. Mettendoti in testa belle visioni della romantica vita notturna al neon, quando l'orologio segna le dodici vieni persuaso in uno stato di sogno. Con il loro album in uscita ora attraverso Wonderlick / Sony e il loro tour nazionale che inizierà il mese prossimo, assicurati di dare un vortice a questi brani.

Giovedì 15 ottobre – The Gov, Adelaide (TUTTE LE ETÀ)
Venerdì 16 ottobre – Amplificatore, Perth
Sabato 17 ottobre – Taverna dei coloni, Margaret River
Giovedì 22 ottobre – Theatre Royal, Castlemaine (ALL AGES
Venerdì 23 ottobre – 170 Russell, Melbourne
Sabato 24 ottobre – The Workers Club, Geelong
Giovedì 29 ottobre – Solbar, Maroochydore
Venerdì 30 ottobre – The Soundlounge, Gold Coast
Sabato 31 ottobre – Wooly Mammoth, Brisbane
Giovedì 5 novembre – Lizottes, Newcastle (TUTTE LE ETÀ)
Venerdì 6 novembre – The Metro, Sydney (TUTTE LE ETÀ)
Sabato 7 novembre – ANU Bar, Canberra
Domenica 8 novembre – Teatro Anitta, Thirroul (TUTTE LE ETÀ)