Enmore Audio

Joni Mitchell – 'Blue': perché era importante

di Joni Mitchell Blu è un capolavoro senza tempo. Le sue canzoni sono nate dall'affrontare la fama e le sensazioni associate al dolore e ai nuovi inizi.

In 1970, come Joni Mitchell stava affrontando la ritrovata fama, la fine della sua relazione con Graham Nash, e l'inizio di una nuova storia d'amore con James Taylor. Ha scritto le canzoni che sarebbero diventate Blu direttamente dal cuore, scrivendo e producendo lei stessa l'intero album.

Blu è tanto semplice nella sua produzione musicale quanto nel contenuto lirico esposto. La decisione di Joni Mitchell di utilizzare meno di 10 strumenti nell'album non ha lasciato nessun posto dove nascondersi all'interno di questa profonda dichiarazione di verità. È il lavoro più intimo e onesto della sua lunga carriera.

Il pittore solitario

Joni Mitchell è cresciuta a Fort Macleod, Alberta, Canada e la sua famiglia si è trasferita in giro fino a stabilirsi a Saskatoon, che lei chiama la sua città natale. Crescendo, l'interesse principale di Mitchell era la pittura, ma si interessò alla musica con pianoforte classico, chitarra, ukulele, e la scrittura di canzoni. Dopo aver contratto la poliomielite, che l'ha lasciata ricoverata in ospedale per settimane, ha iniziato a sperimentare accordature alternative per accogliere una mano sinistra più debole. Queste accordature alternative avrebbero plasmato le sue scelte musicali individuali nel corso della sua carriera.

Ancora appassionata di arte, Mitchell ha studiato all'Alberta College of Art e si è esibita nei folk club di Calgary. E da studentessa d'arte senza un soldo, rimase incinta. Conoscendo le conseguenze di tenere suo figlio, ha deciso di darlo via in adozione. Mentre si esibiva in giro per il Canada ha incontrato Scott "Chuck" Mitchell, al quale ha confidato che aveva bisogno di lavoro. Ha detto che avrebbe potuto convincere Joni a lavorare negli Stati Uniti.

Per risolvere un problema di immigrazione, i due si sono sposati, come dice Joni Mitchell nel documentario Joni Mitchell: La donna del cuore e della mente: “per tutte le ragioni sbagliate“. E rispetto al camminare lungo il corridoio, i suoi unici pensieri erano: "Posso uscirne”.

Joni Mitchell

I Mitchell si sono esibiti insieme, ma musicalmente non era un buon adattamento e Joni si è sentita intrappolata dal controllo di Chuck sui soldi e sulle esibizioni. Divorziarono nel 1967 e Joni si trasferì a New York City.

L'abilità artistica di Joni Mitchell ha sempre impressionato la comunità musicale poiché persone come David Geffen, Elliot Roberts e David Crosby hanno creato opportunità per Mitchell e la sua musica folk. Il 1968 vide l'uscita di debutto Canzone a un gabbiano con David Crosby come produttore. È un album acustico solista senza le sovraincisioni folk-rock che erano in voga all'epoca. L'album ha avuto un discreto successo, ma soprattutto, la gente la stava guardando.

Il successivo rilascio di Joni Mitchell Le nuvole potrebbe benissimo essere stato il nucleo del suo percorso professionale, poiché ha prodotto tutte le canzoni dell'album tranne una e ha dipinto la copertina. Le nuvole ha vinto un Grammy per la migliore performance folk ed è salito al numero 22 delle classifiche canadesi e al numero 31 delle classifiche di Billboard negli Stati Uniti, con le canzoni Chelsea Morning Adesso entrambi i lati. 

Signora nel canyon della fama

Mentre Joni Mitchell cresceva come artista, perfezionando la sua scrittura di canzoni e il suo stile musicale, pubblicò il suo terzo album in studio Signore del Canyon. Prodotto interamente da Mitchell - con più musicisti, sovraincisioni e un suono più sofisticato che tende alla produzione pop e rock - questo album ha ospitato tre delle sue canzoni più importanti (Big Yellow Taxi, Il gioco del cerchio, Woodstock) che la radio FM ha preso rapidamente, ottenendo il suo primo disco d'oro.

Questo album è stato un progresso commerciale per Joni Mitchell e l'ha messa sotto i riflettori sia musicalmente che sulla stampa, poiché era nella top 20 in Canada e nel Regno Unito e nella top 50 in Australia e negli Stati Uniti.

Il più grande singolo nella carriera di Mitchell finora, Taxi giallo grande, è stata pubblicata nel 1970. Questa canzone di protesta pop ha raggiunto il numero sei delle classifiche in Australia, il numero 11 nel Regno Unito e il numero 14 nel suo paese d'origine, il Canada: da allora la canzone è stata anche interpretata e pubblicata come singolo molte volte.

Mitchell ha trovato difficile affrontare questa ritrovata fama - sentiva di essere stata messa su un piedistallo instabile - quindi ha deciso di prendersi un anno di vacanza e dipingere. È stato in questo periodo di riflessione che è stata in grado di avere lo spazio mentale per scrivere le canzoni oneste e rivelatrici di verità su cui apparire Blu.

Per citare Mitchell dal documentario Joni Mitchell: La donna del cuore e della mente: "Mi sentivo a disagio con l'attenzione della fama e mi sentivo quasi come se dovessi essere onesto con il mio pubblico in modo che sapessero chi ero".

Il tempo libero per dipingere si è trasformato in un viaggio in Europa, ritrovandosi in Grecia per scrivere alcune delle canzoni Blu e prendere la decisione di finire il suo tempo con Graham Nash, come lei lo avrebbe telegramma dicendo: "Se tieni la sabbia troppo stretta, ti scorrerà tra le dita". 

Dipingere il colore blu

Il 1971 ha visto molte donne pubblicare album influenti. Da Janis Joplin a Bonnie Raitt, da Carly Simon a Carole King con il suo iconico Tagricoltura (su cui Mitchell ha cantato come cori). Altre uscite nello stesso anno furono quelle di Elton John Il pazzo dall'altra parte dell'acqua, Le porte' LA Donna, Bill Withers ' Proprio come sono, Le pietre rotolanti' Sticky Fingers, I Led Zeppelin Led Zeppelin IV, di Marin Gaye Cosa sta succedendo, e di John Lennon Immaginare, segnando un momento nella produzione musicale e nella tecnologia nel fiorente settore.

Tuttavia, per Blu - interamente scritto e prodotto da Joni Mitchell — ha preso la decisa decisione di allontanarsi dalla produzione sofisticata che ha segnato le uscite di cui sopra e il suo lavoro precedente, Signore del Canyon. Ha spogliato tutto per uno stile di produzione minimale; la sua voce, pianoforte, chitarra e dulcimer degli Appalachi, con James Taylor alla chitarra per quattro canzoni, Stephen Stills al basso e chitarra al Carey, Russ Kunkel alla batteria di base per tre canzoni e Sneaky Pete Kleinnow alla pedal steel in due canzoni. La produzione dell'album si sposa magnificamente con il contenuto dei testi. Blu mostra la forma più alta del suo talento come cantautrice e produttrice per inquadrare e rivelare le sue verità personali più intime.

L'album ha avuto un successo immediato. Numero tre delle classifiche del Regno Unito, numero nove delle classifiche canadesi e numero 15 delle classifiche di Billboard negli Stati Uniti. In tutto il mondo, è stato inserito in innumerevoli Top 100 album di tutti i tempi e NPR (National Public Radio) afferma che è il più grande album realizzato da una donna di tutti i tempi

Mentre la maggior parte del contenuto dei testi è incentrato sull'amore e sui sentimenti di insicurezza, la canzone Piccolo verde è un'ode alla figlia che Mitchell ha dato in adozione nel 1965 che ha rivelato negli anni '1990. Scritto originariamente nel 1967, era un'aggiunta dell'ultimo minuto a Blu.

50 anni dopo e l'album Blu rimane ancora uno studio di coraggioso e sofisticato artigianato. James Blake ha coperto Un caso di te con grande successo e una vasta gamma di artisti come Jewel, Sara Bareilles, Prince, Bjork e Bob Dylan hanno citato l'album come fonte di ispirazione.

Blu è la quintessenza dell'album di Joni Mitchell, poiché racchiude tutte le sue qualità più affascinanti; la sua scrittura di canzoni confessionale ma sublime, il suo potere di artista autoprodotta e le sue scelte musicali senza sforzo e astute sono tutte contenute in questa raccolta di brani.